Tutti gli articoli di admin

Linux Day 2017

Torna a Fabriano il Linux Day, la giornata nazionale di promozione di GNU/Linux e del Software Libero!

Dal 2003 per il 15o anno consecutivo l’associazione PDP Free Software User Group organizza SABATO 28 OTTOBRE l’evento nella Biblioteca Multimediale R. Sassi di Fabriano , in Largo San Francesco, 1/B.

La giornata sarà densa di attività. Si inizierà la mattina con la presentazione in modalità Barcamp delle iniziative del Makerspace di Fabriano, dalla programmazione di macchine per Uncinetto, fino al pianoforte di banane(!) … per poi passare tema nazionale di quest’anno, ovvero “Privacy e Riservatezza Naturale”. Si parlerà quindi di come viene garantita la nostra privacy quando usiamo i Social, Cloud e altri strumenti informatici.

REGISTRAZIONE GRATUITA ALL’EVENTO,
include pranzo a buffet e gadget!

Via EventBriteVia FacebookVia SBW

 

Inoltre all’interno della biblioteca saranno messi a disposizione alcuni PC su cui verranno installati i più noti programmi  open da poter provare liberamente per comprendere a pieno le possibilità che ci vengono offerte dal mondo del Software Libero.

Infine, chi vorrà avrà la possibilità di portare a casa una distribuzione GNU/LINUX nuova per i loro PC e sarà inoltre messa a disposizione una specifica postazione V4Vendemmia da cui sarà possibile installare gratuitamente sistemi operativi liberi a piacere sulle proprie pennette USB.

BUON LINUX DAY A TUTTI!!

PDP Trashware all’ITIS: 3 postazioni nuove per la biblioteca e sperimentazioni

Buongiorno a tutti,
grazie alla disponibilità dell’Istituto Tecnico Merloni-Miliani di Fabriano in queste calde mattinate estive l’associazione di Software Libero PDP ha potuto revisionare 30 PC accumulati negli anni dall’associazione recuperando:

  • 3 postazioni da mettere a disposizione nel MakerSpace della Biblioteca Multimediale R. Sassi di Fabriano
  • 9 PC più datati utili per sperimentazioni volte all’apprendimento della gestione di sistemi GNU/Linux da riga di comando
  • 3 PC “antichi” da mettere da parte per un auspicabile museo del computer insieme con un plotter ad aghi, una stampante a cera e un set notevole di lettori di floppy disk
  • 3 macchine adatte a svolgere il ruolo di piccoli server aziendali o di laboratori

Inoltre sono stati catalogati ben 13 scatoloni di materiale recuperato di componenti per PC. Tutto ciò ha decretato il successo di questa operazione di Trashware con soddisfazione dei partecipanti.

3 ragazzi del PDP immortalati mentre spostano vecchi PC nell'operazione di trashware
Il PDP all’opera con il trashware!

Svolgimento dell’attività

La procedura utilizzata per classificare il materiale è rappresentata dall’algoritmo riprodotto nell’immagine come diagramma di flusso. Un algoritmo è infatti un insieme di passi finiti e ben determinati per raggiungere uno scopo.

Diagramma di flusso delle operazioni svolte per il trashware
Algoritmo per la suddivisione del materiale messo da parte dal PDP negli anni
Ovviamente la nostra attenzione si è focalizzata fin da subito sul ambito dei PC e quindi abbiamo pensato di elaborare delle strategie vincenti e efficienti che ci hanno portato poi a un risultato davvero soddisfacente. Come primo step abbiamo sviluppato alcuni criteri di valutazione per la conservazione di un determinato PC, e sono emersi:
  • Avviamento della macchina
  • Analisi del processore e in base a quest’ultimo determinare l’effettiva catalogazione
  • Architettura e struttura “interessante” (unica o particolare)
A partire da questi criteri ogni PC è stato classificato sia con un codice alfanumerico ordinato (es: “PDP00“) sia con un nome – in gergo hostname – riferito ad alcuni comandi Bash (ad es:“PDP-GREP” o “PDP-SUDO”). Tali comandi “da terminale” sono usati nel mondo Unix e GNU/Linux dagli anni ’70 e ’80 e sono oggi introdotti in una sezione apposita del moderno Windows 10. L’intenzione del PDP nell’adottarli come nomi delle macchine è di trasmettere ai partecipanti all’attività di trashware e successivi utilizzatori conoscenza o almeno un po’ di curiosità su strumenti utilizzati dai professionisti della gestione dei sistemi server e cloud così richiesti oggi nel mondo del lavoro IT.

Conclusioni

L’esperienza è stata sicuramente positiva per noi partecipanti. Si è notato in particolare l’utilità per chi non aveva mai visto un floppy disk, o un sistema operativo vecchio, o ancora non aveva mai scollegato hard disk e RAM da un PC. La nostra intenzione è di rendere operative le nuove postazioni in biblioteca entro il Linux Day 2017 e vorremmo scrivere ulteriori post sull’argomento approfondendo i comandi utilizzati.

Ringraziamo l’ITIS Merloni-Miliani per l’ospitalità di queste mattine nel laboratorio L1 di elettronica e per aver messo a disposizione la propria connettività in doppia fibra ottica, sicuramente un asset importante per gli studenti, i docenti, il personale e tutti i seminari e le attività che in questa scuola si avvicendano!

Vi ricordiamo che le attività del PDP si svolgono da 2 anni principalmente nel MakerSpace della Biblioteca Multimediale di Fabriano il venerdì o il sabato pomeriggio e per ulteriori informazioni si può contattare l’indirizzo info@pdp.linux.it oppure la biblioteca stessa.

Linux Day 2016 a Fabriano: fase 1

Sabato 22 ottobre torna la principale manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione: decine di eventi in tutta Italia, centinaia di volontari coinvolti e migliaia di visitatori per celebrare insieme la libertà digitale!

Quest’anno il tema è il Coding!

In questa giornata i vari gruppi locali di software libero (LUG, GLUG, FSUG) programmeranno la propria giornata per estendere a tutti la conoscenza del Software Libero.

E anche quest’anno il PDP organizzerà l’evento di Fabriano!

Da vari anni è in atto una collaborazione con gli amici della città di Chiaravalle che nel 2015 hanno avviato il LUG Chiaravalle. Per quest’anno i due gruppi hanno deciso di fondersi nell’intenzione di aumentare l’efficacia di questo evento e di un futuro percorso insieme. Per promuovere attività strategiche e strutturali per il Software Libero nella nostra regione: e per questo iniziamo con l’organizzare insieme questo Linux Day!

Anticipazioni

La giornata del Software Libero a Fabriano si svolgerà nella Biblioteca Multimediale R. Sassi in Largo S. Francesco 1/A, nello splendido centro storico della città.

Saremo presenti tutto il giorno e non mancheranno interventi dedicati sia all’utenza base, sia all’utilizzo nelle scuole relativamente al Piano Nazionale per la Scuola Digitale, alle motivazioni per cui sceglierlo, ai diritti che vengono garantiti e rispettati.

La giornata è inserita nel festival Lo Spirito e la Terra  che per tutta l’estate ha fatto da cornice ad eventi in rete del tessuto associativo fabrianese e non solo. Nella seconda parte del  pomeriggio seguirà un evento che vedrà la partecipazione di Gabriele Nissim, il fondatore di Gariwo, la Foresta dei Giusti, un’associazione per la difesa dei diritti umani.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi dell’organizzazione e di questo succulento mese di ottobre per il digitale nel nostro territorio!