Archivi categoria: Appuntamenti nazionali

Linux Day 2019 – Big Data, Machine Learning e AI a Fabriano!

Ci ritroveremo sabato 26 ottobre dalle ore 9:00 presso la sala Dalmazio Pilati della Biblioteca Pubblica di Fabriano in Largo S. Francesco 1/B!

Ecco il programma:

Introduzione
  • 09:15 – Apertura dei lavori per il XVII Linux Day a Fabriano (Luca Ferroni)
  • 09:30 – Uomini e macchine intelligenti (Francesco Coppola)
Focus sul hot topic del LD
  • 09:45 – Getta la pubblicità in un buco nero: Pi-Hole! (Riccardo Serafini)
  • 10:10 – Il ruolo dei big data nel passaggio da biopolitica a psico-politica (Michele Russo)
  • 10:30 – Serpenti intelligenti: Python e l’IA (Dawid Weglarz)
  • 10:45 – Break
  • 11:00 – Un cloud personale con NextCloud e Docker (Luca Ferroni)
  • 11:20 – Chatterbot HTTP per servizio clienti (Lorenzo Brunetti)
  • 11:40 – Blender e gli spazi vettoriali (Andrei Calapod)
  • 12:00 – 4rt3Music4l3 l1b3r4 (Marco Agostinelli)
  • 12:30 – Deep fake, il tuo nuovo incubo (Riccardo Serafini)
  • 13:10 – Pausa pranzo e socializzazione
Spazio pomeridiano
  • 15:00 – Assemblea dei soci PDP Free Software User Group
Spazio ai talk relativi al Maker Space
  • 16:30 – Workshop di natura varia e chiacchiere in libertà

 

Inoltre questo anno avremmo una sponsorizzazione davvero interessante ovvero Sticker Mule!

I ragazzi dell’azienda bolognese ci hanno inviato gadget e piccole chicche che potrete gratuitamente portarvi a casa. Inoltre ci hanno lasciato un piccolo coupon sconto che potrete spendere liberamente presso il loro sito web raggiungibile cliccando il logo qui sotto.

Sticker Mule

Progetto DOORS: Pedagogia del Desiderio e ArtEducazione, formazione per docenti (27/28 settembre 2019)

Un appuntamento a Fabriano per docenti, educatori e curiosi, interessati a scoprire le potenzialità della Pedagogia del Desiderio e dell’ArtEducazione.

Il 27 e 28 settembre 2019, alla Biblioteca Multimediale “Romualdo Sassi”, dalle 10.00 alle 18.00 i formatori del Progetto Axè Italia (Cesare de Florio la Rocca e Marcos Antonio Candido Carvalho, e Rocco Fava) spiegheranno le potenzialità di un approccio pedagogico nato in Brasile con i bambini di strada, e che stimola gli educatori e gli insegnanti a mettersi in ascolto e sintonia con i ragazzi riconoscendoli come soggetti di diritto, conoscenza e desiderio e quindi protagonisti del loro processo di crescita.

L’arteducazione stimola la scoperta di sé tramite la fruizione del bello e la sperimentazione di espressioni e linguaggi artistici, produce attivazione e trasformazione nei ragazzi attraverso la riscoperta e la valorizzazione dei loro sogni e desideri.

L’iniziativa è parte di DOORS, porte aperte al Desiderio come OppOrtunità di Rigenerazione Sociale: un progetto nazionale a cui partecipano 28 partner tra associazioni, scuole, università e altri enti, coordinati da C.I.E.S. ONLUS.

Scopri di più sul progetto DOORS

PDP partecipa a questo progetto, che propone un Modello  Educativo Integrato per contrastare la povertà educativa dei minori di età 10-14 anni. DOORS è un progetto selezionato dall’impresa sociale CON I BAMBINI nell’ambito del Fondo di Contrasto alla povertà educativa minorile, codice 2017-GEN-00414.

L’evento si svolge con il patrocinio del Comune di Fabriano, ed è disponibile sulla Piattaforma S.O.F.IA., codice 35309.

Scarica la locandina

Scarica il programma della formazione

Iscriviti all’evento

Programma dell’iniziativa:

I giorno (10:00 – 18:00):

– 10: 00/12:00. Contratto didattico. Che cosa vogliamo imparare insieme?

Aspettative per il processo di apprendimento

– 12:00/12:15. Pausa: socializzazione e caffè

– 12:15/14:00. Epistemologia della Pedagogia del Desiderio: principi politici ed educativi

– 14:00/15:00. Pausa pranzo

– 15:00/16:15. L’arte è educazione: diritto, conoscenza e desiderio

– 15:00/16:30. Socializzazione

– 16:30/18:00. Il desiderio nella Pedagogia del Desiderio

Parte I: Quel che dice una donna sul desiderio: le parole di Socrate nel simposio di Platone

II Giorno (10:00 – 18:00):

– 10:00/12:00. Il desiderio nella Pedagogia del Desiderio.

Parte II:“Il desiderio è sempre desiderio dell’altro”

– 12:00/12:15. Pausa: socializzazione e caffè

– 12:15/14:00. La bellezza: che cos’ è? Da dove nasce? La bellezza eccita il desiderio

– 14:00/15:00. Pausa pranzo

– 15:00/16:15. La pratica della Pedagogia del Desiderio e dell’arteducazione: l’esperienza di Projeto Axé

– 16:15/16:30. Socializzazione

– 16:30/18:00. Plenaria: sintesi collettiva del processo

 

Iscriviti all’evento

Software Freedom Day, una prima esperienza per il PDP!

Il Software Freedom Day (SFD) è una celebrazione annuale sul software libero, che si svolge in tutto il mondo per celebrare le virtù del free/open-source software ma anche per incoraggiarne l’uso a beneficio della comunità. Ieri, 16 settembre 2017, noi ragazzi del PDP abbiamo pensato di prendere parte per la prima volta a questa iniziativa, anche se sapevamo che, dato il recente ritorno dalle ferie/vacanze, non avremmo avuto modo di effettuare per tempo una degna diffusione alla cittadinanza.

Il programma in questione:

In prima linea sabato pomeriggio eravamo io, Luca, Giorgio, Costin e Dawid e nonostante fossimo già a conoscenza della filosofia che c’è dietro il Free Software, abbiamo comunque avuto modo di comprendere meglio quanto il contributo di Richard Stallman, fondatore della Free Software Foundation, sia stato fondamentale e sia propedeutico, alla creazione di una community solida e stabile basata sui principi del SL. Tuttavia non va dimenticato un personaggio di spicco come Linus Torvalds, padre del kernel Linux, che grazie al suo sostanziale aiuto ha dato il via a una vera e propria rivoluzione informatica.

Basti pensare che le tecnologie alla base di questa rivoluzione sono installati sulla maggior parte dei server di Internet e in tutti i telefonini Android (4 anni fa ne venivano sfornati 165 MILIONI AL GIORNO, non osiamo pensare quanti siano oggi!). Peccato che al giorno d’oggi ancora non sia scontato dare valore alla propria libertà nell’utilizzo del software e che non basta che un dispositivo sia basato su queste tecnologie affinché gli utenti siano liberi, ma le aziende devono essere sostenute da forti motivazioni e scelte etiche da valorizzare.